Registrati  |   Login
Rubriche > Manuali > Come diventare maestro di Snowboard
Autore : 3Nta
Come diventare maestro di Snowboard


L'insegnamento dello Snowboard in Italia è patrocinato dalla federazione sport invernali italiana F.I.S.I e regolamentato da leggi nazionali e regionali. Per questo motivo non tutte le regioni formano maestri e soprattutto non tutti gli anni vengono eseguiti dei corsi.

Per diventare maestro, è necessario superare una selezione (o bando di concorso) della durata di 2/3 giorni, che viene indetto dalla regione e organizzato dalla federazione. Per potervi iscrivere dovete disporre della visita medico sportiva agonistica della Ulss. Generalmente il perido d'esame è fine stagione, marzo/aprile, ma possono essereci delle eccezioni.
A questo link www.amsi.it (alla voce "collegi") troverete tutte le info necessarie ma soprattutto tutti i numeri di telefono dei collegi a cui bisogna rivolgersi per sapere date e info vaire.
Il costo per l'iscrizione al bando è variabile ma generalmente compreso tra 100 e 220 euro (le regioni a statuto autonomo sono molto più care per i non residenti).

Requisiti necessari:

- Livello tecnico: ottime capacità sia con tavola hard che soft, in particolare: perfetta posizione sull''attrezzo, gestione della conduzione su tutto l''arco di curva, esecuzione ottimale del piegamento e distensione (coordinazione, tempo, escursione e naturalezza).
Per la sola tavola hard: serpentina (curva a corto raggio eseguita su pendii molto ripidi).
Per il solo soft: andatura fackie, salto (non servono grandi numeri ma un ottimo controllo in tutte le 4 fasi, in aria può bastare un bs1), ottima capacità di manovre in pista (flat tricks, ollie, bs1, fs1... ecc.).
La cosa migliore da fare per verificare se effettivamente avete tutti questi requisiti è rivolgervi ad un istruttore nazionale (il maestro dei maestri) e prendere lezione. (essere bravissimi in soft e mezze seghe in hard significa essere bocciati)

- Materiale: anche se non è ufficiale, avere tutto il materiale perfettamente funzionante (sciolina, lamine, ecc.) e ottimamente settato, è a mio giudizio necessario in fase di selezione. Angolature strampalate degli attacchi, passi super freestyle oltre i 60 cm, spoiler senza angolazione ecc. ve li sconsiglio.
Idem per l'hard, la tavola funky assimmetrica senza lamine meglio lasciarla legata sopra al letto come ricordo dei bei tempi andati.

Se siete a posto con i punti sopra citati, Le prove d'esame generalmente sono:

- Test attitudinale Scritto: tipo quello naja... ami tuo padre? ti piacciono i fiori? In alcune regioni non si fa... è una di quelle cose da psicologi di cui non capirete il significato e sparerete crociette alla rinfusa, ma qualcuno con queste 4 righe stabilirà la vostra presunta normalità... considerando che la metà di voi avrà tatuaggi in faccia e pircing ovunque.... hahahaha... no comment)

- Tecnica pratica con tavola Hard: serpentina, curve ampie e condotte, curve di diversi raggi.

- Tecnica pratica con tavola Soft: curve di diversi raggi, curve ampie e condotte, prova situazionale (si scende fuori pista), curve in fackie, prova libera (discesa con manovrine varie), salto.

Una volta iscritti Vi comunicheranno le prove che dovrete affrontare (quelle sopra indicate sono di massima).
Se superate la selezione (lo step più duro), dovete partecipare ad un corso della durata di 90 giorni (distribuito però in un arco di tempo variabile da regione a regione, anche 2 anni!), in cui studierete un pò di tutto, gli istruttori miglioreranno le vostre capacità tecnico-motorie e affronterete parecchi esami.
Al corso conoscerete un sacco di gente, berrete ettolitiri di birra, metterete radici sui ghiacciai, ogni tanto odierete gli istruttori, perderete la fidanzata/o, massacrerete tavola, attacchi e pantaloni (gli ultimi causa feste al bar!), perderete 10/15 maschere 5/6 berretti e un paio di guanti... Insomma Vi resterà un gran bel ricordo e tanti amici!

Il lavoro di maestro è generalmente ben retribuito ma ha la sfortuna di essere stagionale e molto discontinuo, nel periodo estivo è consigliato solo se avete un giro di clienti davvero buono, ma ultimamente i ghiacciai stanno soffrendo moltissimo le temperaturre e le ferie sono sempre ad agosto, mentre invece il periodo estivo ottimale sarebbe fine giugno massimo primi di luglio.
Se avrete la fortuna di lavorare in inverno per una scuola con un "bel giro" l'impegno muscolare e mentale nei periodi di punta (natale/febbraio) è molto alto.

Fare il maestro, anche se classificabile come lavoro "molto incerto" ha però l'enorme pregio di permettere di vivere della propria passione, stare all'aria aperta e in un ambiente allegro, il vostro compito sarà infatti soprattutto stare con la gente, farli divertire e insegnargli lo sport in ambienti naturali estremamente suggestivi.

Newsletter
Facebook
Ultimo registrato
13/11/2017 white
white

Persone Online
57 utente(i) online
(3 utente(i) in Rubriche)

Iscritti: 0
Ospiti: 57

altro...