Registrati  |   Login
Rubriche > Manuali > Come funziona uno Snowboard
Autore : 3Nta
Come funziona uno Snowboard


Lo Snowboard ha una struttura caratteristica dovuta all'evoluzione subita nel corso degli anni, ma in estrema sintesi si può dire che presenta i seguenti elementi: una punta, una coda, una curvatura (o ponte) ed una sciancratura.

Attualmente esistono diversi metodi per costruire tavole da Snowboard (Cap, Sandwich, con anima in legno o iniettata, ecc.) e vengono utilizzati i più svariati materiali, ma tutto ciò esula dall'intento di questo capitolo e cioè di permettere la comprensione del significato, e della funzione svolta, dagli elementi sopracitati.

Non pensate che siano delle banalità  perchè sono proprio questi approfondimenti quelli che vi permetteranno di capire perchè una tavola freestyle è diversa da una freeride o all mountain.

  

 

a. La punta.

La punta è rappresentata dalla parte anteriore ricurva: la sua funzione è duplice, nel senso di evitare "impuntature" della tavola (cioè lo sprofondamento della parte anteriore) e per favorire il "galleggiamento" in neve fresca (come avviene per qualsiasi mezzo che si muove su una superficie, basti pensare al surf o alla barca).

Proprio per questo secondo motivo, si tende a privilegiare la forma ellittica, perchè permette di aumentare la superficie che si oppone allo sprofondamento mantenendo contenuta la larghezza (aumentando quindi la capacità  dell'attrezzo di restare in superficie anche ad elevate velocità), caratteristica questa fondamentale per lo Snowboard che è nato per scendere su pendii di neve fresca.

Per tavole freestyle da park invece è preferibile una superficie tonda e con poco profilo per migliorare la stabilità  in rotazione aerea e la maneggevolezza in generale, penalizzandone però la capacità di galleggiamento.

 

  

b. La coda.


Essa rappresenta la parte posteriore dell'attrezzo, fondamentalmente si presenta tagliata nelle tavole da slalom "hard" e identica alla punta nelle tavole "Freestyle/freeride" salvo per una minore superficie di galleggiamento, ciò è dovuto al fatto che nella disciplina del Freestyle spesso si stacca (o si atterra) da una salto al rovescio (fackie) ed è quindi necessario che la tavola presenti le stesse caratteristiche di galleggiamento sia in punta che in coda.

 

  

c. La curvatura (o camber).

E' rappresentata dall'andamento curvilineo, longitudinale, dello Snowboard.

E' indispensabile per compensare il peso del rider ed evitare uno sprofondamento della parte centrale dell'attrezzo, rendendo estremamente difficoltosa una corretta esecuzione della curva. Inoltre condiziona le vibrazioni della tavola in relazione alla velocità  di discesa riducendole drasticamente, aumentando la stabilità  e quindi la governabilità.

Da quanto esposto è facile intuire che è una caratteristica importantissima dello Snowboard, in grado di condizionarne massicciamente le prestazioni.

Esiste inoltre la possibilità di avere tavole senza camber, definite anche flat o camber zero. Qeusti prodotti hanno valenza in snowpark rendendo la tavola meno performante in curva, rispetto al camber classico, ma meno nervosi da gestire quindi adatti ad un uso freestyle.

L'ultima opzione esistente sono i camber inversi, rovesciati cioè all'insù come la chiglia di una barca. Essi rendono la tavola molto facile, adatta a principianti, estremamente rilassante e leggera da gestire, ovviamente però le performance in curva diminuiscono enormemente rispetto ai camber classici.

A questo link i vari tipi di camber inverso in commercio: http://www.snowgang.com/snowboard/mod ... opic_id=10657&start=0

 

  

d. La Sciancratura.

 E' rappresentata dalle differenti larghezze trasversali dello Snowboard; in particolare la parte anteriore e posteriore sono più larghe della parte centrale (generalmente la parte posteriore ha la stessa larghezza della parte anteriore).Ciò si evidenzia poggiando lo Snowboard di lato su una superficie piana: al centro si nota che esiste uno spazio vuoto tra il fianco e la superficie d'appoggio. La sciancratura è misurabile dal raggio della curvatura provocata.

Ne esistono di vari tipi, ma i più diffusi sono:

  • radiale, con una curvatura costante.
  • Quadratica, a raggi multipli.
  • Progressiva, il raggio di sciancratura aumenta spostandosi verso la punta, attualmente molto utilizzata nelle tavole per la specialità dell'halfpipe perchè si modellano meglio in torsione coi muri.

La sciancratura è indispensabile per far si che l'attrezzo disposto di spigolo e sottoposto ad una pressione (peso del rider più forza centrifuga ribaltante) effettui una curva di un certo raggio.

Permette infatti la totale adesione della lamina della tavola col manto nevoso in fase di curva e soprattutto tramite la flessione di tracciare appunto una traiettoria curva. 

Esiste una formula per determinare quale sarà  il raggio (r) che uno Snowboard di una certa lunghezza (l) e con una certa sciancratura (sc) effettuerà  disposto "appiattito" cioè di spigolo e flesso (annullando quindi la curvatura), sulla neve:

 

(s)2 + (l/2)2

r = --------------------

2s

 Da tale formula si capisce che:


  • a parità di sciancratura, minore è la lunghezza dello Snowboard, minore sarà il raggio della curva provocata    
  • a parità  di lunghezza dello Snowboard, maggiore è la sciancratura minore è il raggio di curva.

Tuttavia lo Snowboard in fase di curva, oltre che essere disposto appiattito e di spigolo sulla neve, viene anche deformato (in direzione contraria alla curvatura, in relazioni alle particolari fasi del piegamento, della distensione e dello spostamento del baricentro verso l'interno della curva); ciò comporta che l'effetto della sciancratura viene notevolmente aumentato all'aumentare della deformazione.

Quindi un rider pesante farà girare di più la tavola di un rider leggero. 

Tali approfondimenti sono indubbiamente importantissimi in quanto permettono di rilevare l'importanza che questa caratteristica ha nell'influenzare il modello ideale per l'esecuzione della curva condotta.

 

 

 

 

Newsletter
Facebook
Ultimo registrato
13/4/2017 SGazza
SGazza

Persone Online
40 utente(i) online
(1 utente(i) in Rubriche)

Iscritti: 0
Ospiti: 40

altro...