Rubriche > Manuali > pagine interne > CAPITOLO 2. PULIZIA SNOWBOARD
Autore : RED
CAPITOLO 2. PULIZIA SNOWBOARD


Iniziamo col pulire il topsheet con dell’alcool e un po’ di carta; a tal fine, smontiamo gli attacchi (segnate le boccole e gli angoli con i quali erano montati) così lavoreremo meglio.

                                          

                                          

Pulizia topsheet.

 

A questo punto possiamo girare la tavola, fissarla alle morse o alle ventose e iniziare a lavorare sulla soletta per pulirla da sporco o eventuali residui di sciolina.

Ma perché è così importante pulire la soletta? Semplice, lo sporco che vedete sul fondo del vostro snowboard, non è altro che quello infiltrato nei pori della vostra soletta. A questo punto, se andremmo subito a sciolinarci sopra, non faremmo altro che fissare meglio lo sporco alla soletta!!!

Al fine di togliere questo sporco, esistono 2 diversi metodi di lavoro: uno è poco dispendioso e veloce perché utilizza solo qualche goccia di olio di gomito e solvente; per questo viene detto “PULIZIA A SOLVENTE”; l’altro è la “PULIZIA A CALDO” che è più efficace e ingrassa la soletta ma necessita di almeno un paio di “semi-sciolinate” e quindi più tempo. Vediamoli entrambi:

 

2.1 - PULIZIA A  SOLVENTE: Versate un po’ di solvente per scioline sulla soletta e distribuitelo bene su tutta la soletta con un po’ di carta assorbente.

 

Pulizia soletta con solvente per scioline.

 

Basta poco solvente, qualche goccia qua e là, l’importante è che sia abbastanza da non asciugarlo nel distribuirlo. Mentre lo distribuiamo sulla soletta, dobbiamo sfregare bene nei punti dove la soletta è più sporca; lasciamo così agire il solvente per un paio di minuti.

 

Insistere sullo sporco più difficile.

 

A soletta ancora umida, spatolate con la spatola in plastica in direzione punta®coda per 3 o 4 passaggi, tenendo la spatola leggermente inclinata in avanti e non perfettamente perpendicolare al senso di percorrenza.

 

Utilizzo corretto della spatola.

 

Sporco asportato dalla spatola

 

Asciugate con un pezzo di carta, pulite la spatola e fate un paio di passaggi, sempre in direzione punta®coda, ma questa volta con la spazzola, meglio se è in bronzo o nylon perché è più dura e libera meglio l’impronta della soletta. Infine, pulite di nuovo la soletta con della carta. Questo metodo è semplice, abbastanza efficace, veloce, poco costoso ma ha lo svantaggio di “seccare” la soletta (e alla lunga può anche danneggiare il fondo).

 

 

                                           

                                           

                                                    Utilizzo spazzola e passata di finitura con la carta

 

 

 

 

pagina successiva

 

pagina precedente

 

 

 

Facebook